Aromi

Gli aromi per sigarette elettriche sono dei liquidi svapabili composti essenzialmente da glicerina vegetale, glicole propilenico, acqua, nicotina ed aromi. La densità e il corpo, tipico dei liquidi da svapo, è ottenuto per mezzo del glicerololo, detto anche glicerina vegetale, si tratta fondamentalmente di un additivo alimentare atossico. Maggiore è la quantità di glicerolo inserita maggiormente il liquido risulterà fumoso.

Il glicole propilenico è anche esso usato per scopi alimentari, come additivo, e permette di conservare il cibo per lunghi periodi di tempo. E’ anche comunemente usato in ambito erboristico e farmaceutico. In media corrisponde, insieme al glicerolo, al 80% dell’aroma per sigaretta elettronica. La nicotina è un elemento opzionale, che non è obbligatoriamente presente nel liquido. Esistono infatti liquidi con e senza nicotina. Inoltre sul mercato è possibile acquistare liquidi per sigarette elettroniche con diverse percentuali di nicotina, misurate in mg/ml , che partono da concentrazioni di 6 mg/ml per arrivare a prodotti estremamente più concentrati, ovvero 36 mg/ml.

Gli aromi più buoni per sigarette elettroniche

L’innovazione ed il punto di forza delle sigarette elettriche risiede nell’ampia scelta di aromi disponibili. Effettivamente il mercato offre una scelta quasi illimitata. In principio furono gli aromi al tabacco e quelli dal sentore balsamico, i più amati sono certamente quelli alla menta e alla liquirizia.

Oggi il gusto degli svapatori punta su prodotti dal sapore gourmet, come cioccolato, panna e cappuccino, per arrivare ai classici fruttati. i cui must sono certamente fragola, melone e mela. Una categoria di aromi per sigarette elettriche, relativamente nuova, che ha riscosso negli ultimi anni un successo notevole è quella legata alle fragranze che ricordano i liquori più amati, come brandy e whisky.

I diversi aromi e le basi di realizzazione

Come sopra descritto, gli aromi per sigarette elettriche sono composti essenzialmente da cinque elementi, ovvero glicerina vegetale, glicole propilenico, acqua, nicotina ed aromi. La percentuale e la miscelazione di questi elementi da vita ad aromi diversi, che variano non solo da paese a paese, ma anche da azienda ad azienda. Gli aromi sono accomunati da una caratteristica: si tratta sempre di un prodotto concentrato. Per essere svapato, quindi, va obbligatoriamente diluito con un liquido apposito.

Alcuni svapatori diluiscono gli aromi anche con un 5-10% di acqua, ma questa tecnica è sconsigliabile, perché, se non viene dosata bene. l’acqua abbassa l’eventuale livello di nicotina presente nell’aroma, ma causa comunque la perdita del gusto dell’aroma stesso, che risulta piatto, “annacquato”. Inoltre, l’acqua, se non depurata rischi di rovinare il coil.